Crea sito

L’amante di Lady Chatterley – David Herbert Lawrence

“<<Tu mi ami!>> sussurrò certa. E le mani di lui l’accarezzarono dolcemente come se fosse stata un fiore, senza il fremito del desiderio, ma con delicata intimità. E di nuovo Connie fu ossessionata dalla smania di impossessarsi dell’amore.”

Constance Reid (chiamata da tutti Connie), fu in giovinezza una ragazza libera, con ideali e opinioni propri, senza limiti imposti. Tutto ciò fin quando non incontra Clifford Chatterley, uomo intelligente e della bassa aristocrazia britannica.

Clifford durante la guerra viene gravemente ferito ed è costretto a stare per il resto della sua vita sulla sedia a rotelle. Questo avvenimento cambia a poco a poco la relazione tra i due Chatterley, in quanto Connie (da quel momento Lady Chatterley) inizierà a sentirsi oppressa, in particolare dalla mente e dai pensieri di suo marito. L’unica distrazione e via d’uscita da Wragby Hall, che viene vista ormai dalla donna come una prigione, è il bosco privato della tenuta. Inizia così a trascorrere delle ore nella tranquillità della natura, dapprincipio per estraniarsi dalla realtà, successivamente mossa sempre di più dal desiderio ardente di incontrare lui, Oliver Mellors, il guardiacaccia del bosco (il quale appare come un uomo isolato dal resto del mondo, dedito al suo lavoro e affezionato alla sua cagna). Tra Connie e il Mellors inizia così una relazione amorosa, colma di fervore. Nonostante si tratti di una passione illecita, è grazie ad essa che i cuori dei due innamorati iniziano di nuovo a battere.

L’amante di Lady Chatterley può essere visto come un romanzo di amore e passioni: è infatti la relazione tra Connie e Mellors il tema principale della storia, tuttavia molto suggestivi sono anche i ragionamenti che si sviluppano intorno alla condizione dell’uomo, i quali nonostante si svolgano in un quadro storico risalente a più di un secolo fa, sono molto attuali anche ai giorni nostri.

dh-laer.jpg