Crea sito

La ragazza con l’orecchio di perla – Tracy Chevalier

“Come quando si fissa una stella nel cielo notturno: se la guardi direttamente quasi non la vedi, mentre se la cogli con la coda dell’occhio appare molto più luminosa.”

Griet è in cucina che sistema meticolosamente, come sempre, le verdure, riordinandole per colore: è proprio questa azione che attira l’attenzione del celebre pittore Jan Vermeer, che si trovava a casa sua per parlare con il padre.

La madre della ragazza la informa allora che il giorno seguente sarebbe dovuta andare in casa del pittore per svolgere la mansione di serva, data la critica situazione economica della sua famiglia.

Durante il lavoro in casa Vermeer, Griet fa la conoscenza del figlio del macellaio di famiglia, Pieter, che inizia a farle la corte.

Una volta nella nuova casa le viene affidato però, oltre alle pulizie, un altro incarico, e piuttosto insolito: deve pulire la stanza di pittura del padrone, facendo molta attenzione a non spostare minimamente l’ordine e la posizione degli oggetti che vi si trovano. Questa decisione da parte del signor Vermeer provoca l’invidia della governante Tenneke e di Catharina, sua moglie, poiché nessuno poteva accedere alla stanza di lavoro del padrone di casa. Un ulteriore motivo per cui viene presa di cattivo occhio è il fatto che tra Jan Vermeer e Griet si instaura un forte rapporto di confidenza e comprensione, tanto che la ragazza inizierà addirittura a posare per il pittore, in segreto. Ed è proprio questo fattore che porta poi allo sviluppo della vicenda vera e propria.

N.B. Il libro trae ispirazione dal reale dipinto “La ragazza col turbante” del pittore olandese Jan Vermeer.

jan_vermeer-girl_with_a_pearl_earring-galleryintell-e1362631184589