Crea sito

𝐄̀ π•π„π‘πŽ 𝐂𝐇𝐄 π†π‹πˆ πŽπ‘π€ππ†π‡πˆ 𝐍𝐄𝐋 ππŽπ‘ππ„πŽ π’πˆ π’πŽππŽ πƒπˆπŒπ„π™π™π€π“πˆ?

SI… Secondo uno studio condotto dal Max Planck Institute e dalla John Moores University con 38 istituti internazionali, dal 1999 al 2015 si registrerebbero 148.500 esemplari in meno, circa la metΓ  di quelli presenti all’inizio dell’osservazione. Per i ricercatori, la causa principale di questo fenomeno Γ¨ la progressiva scomparsa degli habitat dove gli oranghi vivono, e quindi dalla deforestazione in Borneo. Il declino della popolazione Γ¨ stato infatti registrato nelle aree trasformate in terreni agricoli. Secondo lo studio, se non si interviene subito nei prossimi 35 anni scompariranno altri 45.000 esemplari. Per arginare tale fenomeno Γ¨ necessario bloccare il disboscamento e assumere, da parte delle autoritΓ , una maggiore e reale consapevolezza del problema.

Fonte Rivista FocusD&R