Crea sito

⁣QUALI SONO LE OSSESSIONI PIÙ DIFFUSE?

Le ossessioni sono pensieri ripetitivi e intrusivi che risuonano nella mente, di cui non ci si riesce a liberare. Spesso chi ne è vittima tenta di controllarle attraverso azioni che ripete più volte nel corso della giornata, seguendo precise regole, fino a mettere in atto veri e propri rituali. Chi cerca di controllare le ossessioni con questi comportamenti ripetitivi (le cosiddette “compulsioni”) soffre di un “disturbo ossessivo compulsivo”. Ci sono quattro tipologie di ossessioni. Una delle più diffuse è la paura di contaminarsi con lo sporco o con i germi: il comportamento che ne segue è quello di lavarsi in continuazione. Altrettanto diffusa è la tipologia legata al controllo: la persona, ossessionata dal timore di essere responsabile di una catastrofe, controlla ripetutamente di non aver lasciato aperto il rubinetto del gas, o ripercorre la strada fatta in auto per verificare di non aver inavvertitamente investito qualcuno. Ci sono poi le ossessioni di “ordine e simmetria”: c’è chi rifà il letto in maniera impeccabile o dispone gli oggetti allineati perché teme, altrimenti, che possa accadere qualcosa di spaventoso. Infine ci sono i “pensieri proibiti”, ossessioni di argomento religioso (bestemmie o immagini blasfeme che continuano a presentarsi alla mente) o sessuale.

Fonte Rivista FocusD&R